Ultime notizie

Ulti Clocks content
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday3
mod_vvisit_counterYesterday427
mod_vvisit_counterThis week479
mod_vvisit_counterLast week54
mod_vvisit_counterThis month625
mod_vvisit_counterLast month576
mod_vvisit_counterAll days278555

We have: 3 guests online
Today: Mar 23, 2019
Sei in: Home Il Distretto Culturale

Distretto culturale PDF Stampa E-mail
Domenica 14 Febbraio 2010 22:23

paesaggio dell'acqua e dei muliniI beni culturali come possibile strumento per lo sviluppo economico: questo l'importante obiettivo che si pone il nuovo distretto culturale delle Madonie, il cui progetto, "Il paesaggio dei miti e delle narrazioni. Itinerari del patrimonio culturale immateriale del Mediterraneo" è il progetto finanziato dalla Fondazione Cariplo nell'ambito dell'iniziativa "Progetto Sviluppo Sud per la realizzazione di distretti culturali".

L'idea di base si snoda lungo la valorizzazione del paesaggio madonita attraverso l'articolazione di 11 itinerari: paesaggio della biodiversità del Geopark, della civiltà pastorale, dei castelli e dei borghi medievali, dei borghi marinari, agrario e dei feudi, dell'acqua e dei mulini, della manna, della ceramica, della Targa Florio, del Sacro, della scrittura e delle narrazioni.

Il Centro multimediale dei paesaggi e della cultura immateriale che nascerà a Polizzi Generosa ed il Call Center dell'offerta dei servizi turistico-culturali che nascerà a Petralia Sottana, insieme alle porte del distretto in ognuno dei Comuni che hanno aderito all'iniziativa (Collesano, Caltavuturo, Polizzi Generosa, Petralia Sottana, Petralia Soprana e Geraci Siculo) rappresenteranno i nodi centrali della rete del costituendo Distretto Culturale che si prefigge anche di mettere in rete i musei presenti nel territorio e raccordare gli sportelli informativi dell'Ente Parco.

Le finalità ambiziose, non nascoste, del distretto culturale sono quelle di potenziare e qualificare l'offerta turistica integrata del territorio madonita, in particolare, nel segmento del turismo culturale, anche mediante azioni di promozione finalizzata a incrementare le presenze turistiche. La Fondazione Borgese è il soggetto capofila della rete partenariale composta dall'Ente Parco delle Madonie, dall'Azienda Autonoma Incremento Turistico della Provincia di Palermo, dalla So.Svi.Ma. S.p.A. e dai Comuni di Caltavuturo, Collesano, Geraci Siculo, Petralia Soprana, Petralia Sottana e Polizzi Generosa.

 

 

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (introduzione.pdf)introduzione.pdf 1600 Kb